AGEVOLAZIONI FISCALI


CONTO TERMICO 2.0

CHE COSA E' IL CONTO TERMICO?

Il 31/05/16 è entrato in vigore il “Conto Termico 2.0”.
Si tratta di un contributo in denaro concesso per l’acquisto di stufe, termocamini e caldaie a biomassa che rispondano a particolari requisiti e che siano installate in sostituzione di alcune tipologie di impianti di riscaldamento già esistenti.
A differenza di una detrazione fiscale l'incentivo viene erogato direttamente dal GSE al richiedente in un’unica soluzione entro 2 mesi dalla data di attivazione del contratto.


CHI PUÒ RICHIEDERLO?

Possono accedere al Conto Termico: Privati o Amministrazioni Pubbliche, che sostituiscono un vecchio apparecchio a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa con un nuovo apparecchio a biomassa.
Aziende agricole o imprese operanti nel settore forestale che installano un apparecchio a biomassa nuovo (anche non in sostituzione) o sostituiscono un apparecchio a GPL con uno a biomassa ad alta efficienza, in zona dove non è presente il metano.


COME RICHIEDERE IL CONTRIBUTO?

L’ente responsabile della valutazione delle domande e dell’erogazione dei contributi è il GSE, che tramite il “Portaltermico” fornisce tutti i dettagli utili e le procedure di richiesta dell’incentivo.
La domanda deve essere presentata entro 60 gg dalla data di conclusione dell’intervento, la data di conclusione dell’intervento non può superare di più di 90 giorni la data in cui è stato effettuato l’ultimo pagamento.

CALCOLA L’INCENTIVO DEL CONTO TERMICO

Pertinger incentivo regioni

QUALI PRODOTTI RIENTRANO?

I prodotti per rientrare negli incentivi del Conto Termico, devono rispettare e dimostrare standard qualitativi molto restrittivi, sia in termini di rendimento che di emissioni in atmosfera omologati ai sensi delle norme UNI EN: 14785; 13229; 13240.
Grazie ai rendimenti superiori al 85% ed alle bassissime emissioni il 70% della gamma di cucine e termocucine Pertinger beneficiano a pieno merito degli incentivi previsti dal conto termico 2.0:

Pertinger cucina a legna 90 Ökoalpin

CUCINE A LEGNA


Pertinger cucina a pellet 90 PELLET

CUCINE A PELLET


Pertinger termocucina 80 plus

TERMOCUCINE


Pertinger 100 Cucina Prefabricata

CUCINE PREFABBRICATE


 

ALTRI INCENTIVI:


DETRAZIONE FISCALE 50% PER RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA

IN COSA CONSISTE?

Potete ottenere una detrazione fiscale Irpef del 50% in dieci anni dell’importo pagato per l’acquisto e l’installazione di una nuova stufa o camino (con rendimento superiore al 70%) in quanto considerati “opere finalizzate al risparmio energetico” nel contesto di un’attività di ristrutturazione edilizia.
Attenzione, la detrazione del 50% è stata prorogata fino al 31/12/18.


QUALI PRODOTTI RIENTRANO?

Per rendimenti e potenza, l’intera gamma dei prodotti Pertinger a pellet e legna rientra in questa agevolazione.
Il commercialista vi chiederà una dichiarazione del produttore per certificare che la stufa o il camino che avete acquistato rientri nell’incentivo.
La potete scaricare qui:
dichiarazione per ristrutturazione edilizia detrazione 50% (aggiornamento marzo 2018)


DETRAZIONE FISCALE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA (EX 65%)

IN COSA CONSISTE?

Dal 1° gennaio 2018 la detrazione cosiddetta “ecobonus” per la sostituzione di impianti di riscaldamento con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili è passata dal 65 al 50%.

Attenzione! In attesa di alcuni documenti fondamentali, in particolare le guide dell’Agenzia delle Entrate e i Vademecum Enea aggiornati, forniamo qui di seguito le specifiche per quanto riguarda la detrazione 65% valida fino al 31/12/17.


QUALI PRODOTTI RIENTRANO?

Grazie ai rendimenti superiori al 90% ed alle bassissime emissioni la TERMOCUCINA A FIAMMA INVERSA e LA CUCINA A PELLET possono beneficiare a pieno merito degli incentivi previsti dal conto termico 2.0.
Il commercialista vi chiederà una dichiarazione del produttore per certificare che il prodotto che avete acquistato rientri nell’incentivo. La potete scaricare qui: dichiarazione per riqualificazione energetica detrazione 65% (aggiornamento marzo 2018).


IVA AGEVOLATA SU INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Con Legge 23/12/1999 n. 488 all’art. 7 comma 1 lett. B) è stata introdotta l’aliquota agevolata del 10% sulle prestazioni e interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 31 1° comma lett. a), b) (manutenzione ordinaria e straordinaria), salvo per alcuni beni significativi individuati dal D.M. 29/12/1999 (fra cui le caldaie). Tale previsione è diventata a tempo illimitato con Legge 23/12/2009 n. 191 art. 2 comma 11. Risulta chiaro pertanto che sulle cessioni con posa in opera di caminetti e/o stufe si applica l’aliquota IVA del 10% sul valore della prestazione, degli accessori e sul valore del bene pari al valore della prestazione e degli accessori stessi.

DESIDERI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Calcola il preventivo

Direttamente dal nostro configuratore on-line!

SCOPRI IL CONFIGURATORE
Contattaci subito

Compila il form di contatto, ti risponderemo a breve!

MODULO CONTATTI